Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Per fornire un agile strumento di prima informazione, si comunicano di seguito le regole di comportamento che andranno rigorosamente seguite da parte di tutti gli utenti e del personale della scuola nella ripartenza della didattica in presenza, a partire da martedì 22 settembre.

            L’Istituto ha in fase di formalizzazione un Protocollo per la Gestione della Sicurezza in Emergenza sanitaria, da cui sono state tratte le regole fondamentali che sono qui esposte, che sarà il documento di riferimento per le norme generali da seguire nell’Istituto.

La pubblicazione della presente comunicazione all'albo on line della scuola, ai sensi delle norme vigenti, ha valore di notifica ufficiale per tutti gli interessati. Una copia della stessa sarà comunque affissa all'ingresso della scuola, in tutte le aule, nei corridoi e negli uffici.

 

  1. I PRINCIPI-CARDINE PER IL CONTRASTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 IN TUTTI I CONTESTI LAVORATIVI E DELLA SOCIALITÀ

 A) Il distanziamento fisico/interpersonale

 B) La rigorosa igiene delle mani e degli ambienti

 C) L’uso della mascherina

 

  1. REGOLE GENERALI, TASSATIVAMENTE VALIDE PER TUTTI GLI UTENTI E IL PERSONALE

 

  • obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria;
  • obbligo di informare il dirigente scolastico se sussistono le condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) per cui i provvedimenti dell’Autorità impongono di informare il medico di famiglia e l’Autorità Sanitaria e di rimanere al proprio domicilio;
  • impegno a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del dirigente scolastico nel fare accesso nell’istituto (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene).
  • impegno a informare tempestivamente e responsabilmente il dirigente scolastico della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante la presenza in Istituto, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.

 

 

QUALI SONO LE REGOLE E I COMPORTAMENTI CHE DEVE SEGUIRE IL PERSONALE ATA?

Sezione 1 (norme valide per tutto il personale ATA)

 

  • Tutto il personale ha l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura oltre i 37.5° o altri sintomi simil-influenzali e di rivolgersi al proprio medico di famiglia e all’autorità sanitaria.
  • È vietato accedere o permanere nei locali scolastici laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi simil-influenzali, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) stabilite dalle Autorità sanitarie competente.
  • Ogni lavoratore ha l’obbligo di rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente Scolastico (in particolare, mantenere il distanziamento fisico di un metro, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene per prevenire contagi virali).
  • Ogni lavoratore ha l’obbligo di informare tempestivamente il Dirigente Scolastico, una delle sue collaboratrici o il Referente Scolastico COVID-19 della sussistenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa o della presenza di sintomi negli studenti presenti all’interno dell’Istituto.
  • Ogni lavoratore deve indossare la mascherina chirurgica. Non sono ammesse mascherine di comunità.
  • Ogni lavoratore deve leggere attentamente la cartellonistica anti-Covid 19 presente nei locali scolastici.
  • Ogni lavoratore deve indossare i DPI forniti dall’istituzione scolastica durante tutta la permanenza negli edifici scolastici.
  • Tutto il personale deve seguire attentamente le regole per il corretto utilizzo della mascherina.
  • Il personale non deve consentire l’accesso dei genitori o di altri utenti, se non di quelli espressamente autorizzati per avere fissato appuntamento in orario di sportello. Ogni altro estraneo, genitori compresi, non deve poter accedere all’Istituto se non dietro autorizzazione espressa del dirigente o di una sua collaboratrice o della DSGA, fornitori compresi.

 

Sezione 2 (norme specifiche per il personale di Segreteria)

  1. Il personale deve rimanere alla propria postazione di lavoro durante l’attività lavorativa e allontanarsi solo per strette necessità. I contatti con gli altri colleghi devono avvenire preferibilmente utilizzando il telefono. Non devono avere luogo contatti con gli alunni.
  2. L’accesso dei genitori e degli utenti in generale agli uffici di Segreteria deve essere limitato a situazioni in cui non sia possibile ottenere la stessa informazione o operazione mediante strumenti di comunicazione alternativa quali telefono e/o internet. Eventuali accessi avvengono esclusivamente dietro appuntamento e in orario di sportello.
  3. Favorire sempre, ove possibile, rapporti telematici con l’utenza.
  4. Controllare che, da parte dell’utenza, venga rispettato il distanziamento previsto.
  5. Indossare la mascherina fornita dall’istituzione scolastica durante tutta la permanenza negli edifici scolastici.

 

Sezione 3 (norme specifiche per i Collaboratori Scolastici)

1. Compilare il registro per il tracciamento delle presenze di utenti esterni.

2. Il personale non deve consentire l’accesso dei genitori o di altri utenti, se non di quelli espressamente autorizzati per avere fissato appuntamento in orario di sportello. Ogni altro estraneo, genitori compresi, non deve poter accedere all’Istituto se non dietro autorizzazione espressa del dirigente o di una sua collaboratrice o della DSGA, fornitori compresi.

3. Il collaboratore scolastico di vigilanza all’ingresso deve verificare che tutti coloro che entrano nell’edificio siano dotati di mascherina, igienizzino le mani utilizzando il dispenser della scuola e leggano le indicazioni affisse in corrispondenza dell’ingresso. Qualora si tratti di persone esterne all’istituto facciano compilare l’autocertificazione (dopo essersi igienizzati le mani);

4. Il personale deve controllare che venga rispettato il distanziamento previsto.

5. Il personale deve verificare che nelle aule la disposizione dei banchi non venga modificata rispetto a quella stabilita e ripristinarla se necessario.

6. I collaboratori scolastici sono tenuti a utilizzare i prodotti per l’igiene e per la disinfezione in relazione a quanto stabilito nelle relative istruzioni, a utilizzare le mascherine chirurgiche ed eventualmente i DPI prescritti per l’uso.

7.DPI e mascherine chirurgiche vengono consegnati presso l’ufficio personale e vanno richiesti una volta terminati. Si raccomanda di seguire attentamente le istruzioni che vengono fornite per il loro corretto utilizzo.

8. Il collaboratore scolastico al centralino, prima e dopo aver utilizzato l’apparecchio telefonico, deve igienizzare le mani con il gel disinfettante o lavare le mani secondo le regole dettate dal Ministero della Salute e igienizzare l’apparecchio con apposito disinfettante a ogni cambio di turno.

9. Il Personale addetto alle pulizie degli ambienti deve operare sempre con guanti monouso e mascherine e con altro DPI previsto.

  1. Dopo aver conferito la spazzatura nei contenitori delle immondizie da posizionare sulla strada per l’asporto, il personale deve togliere e gettare anche i guanti, indossandone un paio nuovi.
  2. Il Personale che si reca all’esterno deve indossare la mascherina. Al rientro si procede con il lavaggio delle mani o la disinfezione con gel. I guanti eventualmente utilizzati saranno gettati negli appositi contenitori per i rifiuti.
  3. Nel corso dell’attività lavorativa, il personale deve arieggiare i locali frequentati da persone almeno ogni ora e per almeno 5 minuti.
  4. Il personale deve assicurare la presenza nei bagni di dispenser di sapone liquido e salviette di carta per asciugare le mani. Verificare la presenza di gel igienizzante nei dispenser ubicati in diversi punti degli edifici scolastici.
  5. il personale deve effettuare rigorosamente la pulizia quotidiana e la sanificazione periodica di ambienti, banchi, cattedre, tavoli, piani di lavoro, ecc.

 

Prontuario delle regole per la pulizia e la sanificazione Riservato ai Collaboratori Scolastici.

  • Ai fini della corretta interpretazione delle disposizioni contenute nel presente Regolamento e nel Protocollo Ripartenza si chiarisce quanto segue:

Per “pulizia” si intende il processo mediante il quale un deposito indesiderato viene staccato da un substrato o dall’interno di un sostrato e portato in soluzione o dispersione. Sono attività di pulizia i procedimenti e le operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati e aree di pertinenza;

Per “sanificazione” si intende l’insieme dei procedimenti e operazioni atti ad igienizzare determinati ambienti e mezzi mediante l’attività di pulizia e disinfezione con prodotti ad azione virucida, quali soluzioni di sodio ipoclorito (candeggina) o etanolo (alcol etilico), evitando di mescolare insieme prodotti diversi.

  • Essendo la scuola una forma di comunità che potrebbe generare focolai, la pulizia con detergente neutro di superfici in locali generali, in presenza di una situazione epidemiologica con sostenuta circolazione del virus, deve essere integrata con la disinfezione con prodotti con azione virucida presenti nell’Istituzione scolastica e distribuiti nei due plessi.
  • Si raccomanda di seguire con attenzione i tre punti fermi per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2 (Ministero della Salute (22 maggio 2020 prot, n.17644):
  • pulire accuratamente con acqua e detergenti neutri superfici, oggetti, ecc.
  • disinfettare con prodotti disinfettanti con azione virucida, autorizzati forniti dalla scuola senza risciacquare;

- garantire sempre un adeguato tasso di ventilazione e ricambio d’aria.

  • Per la pulizia e la disinfezione devono essere utilizzati i prodotti forniti dalla scuola. Non è autorizzato nessun altro prodotto. Sia durante che dopo le operazioni di pulizia delle superfici è necessario arieggiare gli ambienti.
  • Osservare scrupolosamente le tabelle relative alla frequenza della pulizia e sanificazione degli ambienti.
  • Compilare e sottoscrivere il registro delle pulizie con la massima attenzione.
  • I collaboratori scolastici sono tenuti ad utilizzare i prodotti per l’igiene e per la disinfezione in relazione a quanto stabilito nelle relative istruzioni e a utilizzare i DPI prescritti per l’uso.
  • Per quanto concerne la pulizia e la disinfezione si dovrà porre particolare attenzione alle superfici più toccate quali maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti dell’ascensore, ecc. utilizzando prodotti disinfettanti con azione virucida e areando i locali.
  • I servizi igienici sono dei punti di particolare criticità nella prevenzione del rischio. Pertanto dovrà essere posta particolare attenzione alle misure già poste in essere per la pulizia giornaliera dei servizi igienici con prodotti specifici. In tali locali, se dotati di finestre, queste devono rimanere sempre aperte; se privi di finestre, gli estrattori di aria devono essere mantenuti in funzione per l’intero orario scolastico.
  • Sanificazione straordinaria della scuola (Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-Cov-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia - Versione 21 agosto 2020 Rapporto ISS COVID – 19 N.58/2020).

 

La sanificazione va effettuata se sono trascorsi 7 giorni o meno da quando la persona positiva ha visitato o utilizzato la struttura.

  • Chiudere le aree utilizzate dalla persona positiva fino al completamento della sanificazione;
  • Aprire porte e finestre per favorire la circolazione dell'aria nell’ambiente;
  • Sanificare (pulire e disinfettare) tutte le aree utilizzate dalla persona positiva, come uffici, aule, bagni e aree comuni. Continuare con la pulizia e la disinfezione ordinaria.

 

Per quanto non contenuto nella presente comunicazione, si rimanda al Protocollo Ripartenza.

 

                                                                       

 

 

                                             Proteggiamo noi stessi e i nostri cari

                                                  Scarichiamo l’app immuni

 

 

Per fornire un agile strumento di prima informazione, si comunicano di seguito le regole di comportamento che andranno rigorosamente seguite da parte di tutti gli utenti e del personale della scuola nella ripartenza della didattica in presenza, a partire da martedì 22 settembre.

L’Istituto ha in fase di formalizzazione un Protocollo per la Gestione della Sicurezza in Emergenza sanitaria, da cui sono state tratte le regole fondamentali che sono qui esposte, che sarà il documento di riferimento per le norme generali da seguire nell’Istituto.

La pubblicazione della presente comunicazione all'albo on line della scuola, ai sensi delle norme vigenti, ha valore di notifica ufficiale per tutti gli interessati. Una copia della stessa sarà comunque affissa all'ingresso della scuola, in tutte le aule, nei corridoi e negli uffici.

 

  1. I PRINCIPI-CARDINE PER IL CONTRASTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 IN TUTTI I CONTESTI LAVORATIVI E DELLA SOCIALITÀ

 A) Il distanziamento fisico/interpersonale

 B) La rigorosa igiene delle mani e degli ambienti

 C) L’uso della mascherina

 

  1. REGOLE GENERALI, TASSATIVAMENTE VALIDE PER TUTTI GLI UTENTI E IL PERSONALE

 

  • obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria;
  • obbligo di informare il dirigente scolastico se sussistono le condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) per cui i provvedimenti dell’Autorità impongono di informare il medico di famiglia e l’Autorità Sanitaria e di rimanere al proprio domicilio;
  • impegno a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del dirigente scolastico nel fare accesso nell’istituto (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene).
  • impegno a informare tempestivamente e responsabilmente il dirigente scolastico della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante la presenza in Istituto, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.

 

 QUALI SONO LE REGOLE E I COMPORTAMENTI CHE DEVONO SEGUIRE I DOCENTI?

 

 1. Tutto il personale ha l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura oltre i 37.5° o altri sintomi simil-influenzali e di rivolgersi al proprio medico di famiglia e all’autorità sanitaria.

2. È vietato accedere o permanere nei locali scolastici laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi simil-influenzali, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) stabilite dalle Autorità sanitarie.

3. Ogni lavoratore ha l’obbligo di rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente scolastico (in particolare, mantenere il distanziamento fisico di un metro, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene per prevenire contagi virali).

4. Ogni lavoratore ha l’obbligo di informare tempestivamente il Dirigente Scolastico, una delle sue collaboratrici o il Referente Scolastico COVID-19 della sussistenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa o della presenza di sintomi negli studenti presenti all’interno dell’Istituto.

5. Va mantenuto il distanziamento fisico di almeno 1 metro nei rapporti interpersonali.

6. Si deve usare la mascherina fornita dall’istituzione scolastica durante tutta la permanenza negli edifici scolastici e con le modalità prescritte dalle autorità sanitarie. Nell’eventualità di uso dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) vanno seguite con attenzione le istruzioni per un corretto utilizzo.

7. La disposizione dei banchi e delle cattedre non deve essere modificata. Sul pavimento sono predisposti adesivi che individuano la posizione delle sedie/banchi mantenendo costante la distanza interpersonale di 1 metro tra gli alunni e di 2 metri tra alunni e docente.

8. Non deve avere luogo nessun assembramento in qualsiasi locale dell’Istituto. I docenti in servizio non assegnati al momento ad una classe (per es. i docenti a disposizione per sostituzione colleghi assenti e simili casi) potranno sostare in Aula Magna o in altro ambiente loro assegnato, mantenendo le regole di distanziamento sociale ed evitando ogni genere di assembramento. Non sarà inoltre possibile lasciare a scuola oggetti personali, libri o quaderni. Non esisterà un locale adibito a Sala Professori.

9. Si raccomanda l’utilizzo delle comunicazioni telematiche per tutte le situazioni non urgenti.

10. Usare la mascherina fornita dall’istituzione scolastica durante tutta la permanenza negli edifici scolastici e con le modalità prescritte dalle autorità sanitarie. Seguire con attenzione il corretto utilizzo dei DPI.

11. Particolare attenzione dovrà essere dedicata alla relazione con gli alunni disabili. L’inclusione dovrà essere il principio ispiratore di ogni attività didattica nel rispetto delle esigenze e del percorso formativo di ciascun alunno. Oltre alla mascherina chirurgica, nel caso sono previsti altri DPI (visiera, guanti).

12. Fino a nuovo ordine, le palestre al chiuso sono interdette all’attività didattica in quanto deve essere accertato che consentano un’areazione tale da permettere un sufficiente ricambio d’aria. Nel corso dell’anno scolastico, saranno studiate forme di uso dell’impianto sportivo all’aperto, con opportune delimitazioni di aree per consentire l’uso contemporaneo da parte di più classi, secondo una tempistica rigorosamente prestabilita, mantenendo comunque un distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Nelle prime fasi di riapertura delle scuole non sono concessi i giochi di squadra e gli sport di gruppo, mentre sono permesse le attività fisiche sportive individuali che permettano il rispetto del distanziamento fisico.

13. Durante le lezioni i Docenti devono garantire il distanziamento previsto fra studenti (1 metro) e con docente (2 metri) e non consentire lo scambio di materiale scolastico, di cibo e di bevande.

14. Durante le lezioni dovranno essere effettuati con regolarità ricambi di aria (almeno 1 ogni ora) e se le condizioni atmosferiche lo consentono le finestre dovranno essere mantenute sempre aperte.

15. All’ingresso nell’aula, il docente troverà sulla cattedra un contenitore di soluzione idroalcolica che, anche per propria tutela, dovrà usare per sanificare le superfici di contatto (piano della cattedra, tastiera del computer, mouse, superficie della LIM, braccioli della sedia). Sarà a disposizione anche un rotolo di carta assorbente.

16. Si raccomanda l’igiene delle mani e l’utilizzo delle soluzioni igienizzanti messe a disposizione nelle aule e nei locali scolastici.

17. Sarà necessario favorire una accurata igiene delle mani attraverso lavaggi con il sapone e l’utilizzo di soluzioni igienizzanti. Agli alunni deve essere concesso di potersi igienizzare frequentemente le mani.

18. Fa parte della cura educativa dei docenti sensibilizzare gli alunni ad una corretta igiene personale ed in particolare delle mani, evidenziando la necessità di non toccarsi il viso, gli occhi, come comportarsi in caso di starnuto o tosse. È necessario leggere attentamente e richiamare anche l’attenzione degli alunni sulla cartellonistica disponibile.

19. È dovere dei docenti far rispettare le prescrizioni sull’afflusso ai bagni degli alunni: al fine di evitare assembramenti, l’accesso ai bagni è sempre consentito durante l’orario di lezione, salvo durante gli spostamenti delle classi e durante la ricreazione. Potrà essere autorizzato dal docente a recarsi ai bagni soltanto un alunno alla volta per ciascuna classe, utilizzando tassativamente la mascherina. Il docente dovrà invitare lo studente ad igienizzarsi le mani con il dispenser presente in aula prima e dopo essersi recato al bagno.

20. Il Registro Elettronico dovrà essere aggiornato con particolare cura e tempestività in caso di spostamento del gruppo classe da un locale della scuola ad un altro, anche per rispondere alle esigenze di tracciamento degli spostamenti di Alunni e Docenti, previsto dal Rapporto ISS COVID-19 n. 58.

21. Le presenze in aula, le presenze occasionali (supplenti, esperti esterni, ecc.) i contatti tra classi o di una classe con personale esterno o di altre classi devono essere autorizzati dal Dirigente Scolastico e devono essere segnati in apposito registro per consentirne il tracciamento.

 

                                                                             

 

Proteggiamo noi stessi e i nostri cari

Scarichiamo l’app immuni

 

In allegato la circolare n. 14, relativa all'oggetto. La nota con il modulo domanda in formato editabile è stata inviata ai recapiti di posta elettronica dei/lle docenti.

Si rende noto che le Associazioni sindacali USB P-I Scuola, UNICOBAS Scuola e Università, Cobas Scuola Sardegna e Cub scuola Università e Ricerca hanno proclamato le seguenti azioni di sciopero:

- USB P.I. – sciopero nazionale dell’intera giornata del 24 e 25 settembre di tutto il personale Dirigente, Docente, Ata ed Educativo della scuola, a tempo determinato e indeterminato, delle

scuole in Italia e all’estero;

- UNICOBAS Scuola e Università – sciopero nazionale dell’intera giornata del 24 e 25 settembre di tutto il personale Docente ed Ata, a tempo determinato e indeterminato, delle Scuole, della Ricerca e delle Università in Italia e all’estero;

- COBAS Scuola Sardegna – sciopero nazionale dell’intera giornata del 24 e 25 settembre di tutto il personale Dirigente, Docente, Ata ed Educativo della scuola;

- CUB Scuola Università e Ricerca – sciopero nazionale dell’intera giornata del 25 settembre di tutto il personale Dirigente, Docente, Ata ed Educativo della scuola.

Si allega la circolare n. 13.

In allegato la circolare n. 12 con la convocazione del Collegio dei Docenti in seduta telematica per le ore 9:30 di venerdì 18 settembre prossimo.

Si invitano i docenti e le docenti a compilare il modulo allegato relativo ai desiderata orario e a inviarlo all’attenzione della Commissione preposta all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il giorno 14 settembre 2020.

Si raccomanda la massima puntualità

L’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Cagliari intende avviare il monitoraggio di tutto il personale scolastico, degli uffici e di quanti collaborino a vario titolo nelle scuole, per garantire la sicurezza degli stessi e degli alunni e delle alunne.

Detto monitoraggio è finalizzato all’adesione all’adesione al progetto Ad adiuvandum, sottoscritto il 29 giugno 2020 presso il Comando militare della Sardegna in via Torino, Cagliari, tra i promotori della Rete di Solidarietà sociale “Ad adiuvandum”, la Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale, il Ministero della Difesa, con l’attuazione di un protocollo d’intesa per l’attuazione del Progetto “Ad adiuvandum. Un progetto per la sicurezza delle cittadine e dei cittadini della Sardegna”.

Il personale docente e non docente è invitato a notificare con la massima urgenza a questo Ufficio, per mezzo della mail istituzionale, la propria volontà di effettuare il test sierologico per l’individuazione del virus SARS CoV-2, in modo che già domani 11 settembre 2020 questo Ufficio possa comunicare il numero degli aderenti.

Si sottolinea l’urgenza.

In allegato la circolare n. 6, relativa all'oggetto. Il termine per la presentazione delle istanze è fissato al 10 settembre 2020.