Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, ha esteso all'intero territorio nazionale le misure di cui all'art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020.

Per quanto riguarda più direttamente la vita scolastica, la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado è estesa fino al 3 aprile 2020.

         Restano confermate le altre misure:

a) sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;

b) la riammissione nei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria ai sensi del decreto del Ministro della sanità del 15 novembre 1990, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 6 dell’8 gennaio 1991, di durata superiore a cinque giorni, avviene dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti;

c) i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.

 

La lotta per contenere il virus COVID-19 si vince soltanto se ognuno di noi si fa carico della responsabilità di adottare consapevolmente e con rigore le disposizioni del DPCM 9 marzo 2020, per il bene del Paese e di ciascuno di noi. Nessuno è immune.

Si raccomanda pertanto di evitare ogni spostamento salvo i casi consentiti.

In allegato la circolare interna n. 235 e i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 e del 9 marzo 2020, per un'attenta lettura.